Olio di cocco denti come usarlo

Olio di cocco denti come usarlo

L’olio di cocco è un prodotto di cui si sente parlare molto spesso ultimamente per le sue proprietà e per la sua poliedricità. Viene, infatti, frequentemente utilizzato in diversi contesti: sia come prodotto alimentare che come prodotto di bellezza. In quest’ultimo ambito risulta essere molto utile per rendere più lucidi e forti i capelli, ma anche per rendere più sane le gengive ed i denti. Su questi ultimi, inoltre, l’olio di cocco, svolge anche una funzione sbiancante. Eri a conoscenza di tutte queste particolari caratteristiche dell’olio di cocco? Di seguito parleremo di come questo portentoso prodotto venga utilizzato per migliorare la salute dei denti.

Come usare l’olio di cocco per i denti

L’olio di cocco è un grasso vegetale oggi molto usato per migliorare e mantenere la salute dei tuoi denti. Ne vuoi sapere di più? Vediamo, più precisamente, di cosa stiamo parlando.
La medicina orientale, ayurvedica, utilizza l’olio di cocco da moltissimo tempo per effettuare una disintossicazione sia per la bocca che per tutto il corpo. Tutto ciò perché questa procedura, definita come oil pulling, parte dal presupposto che ogni parte della lingua sia collegata strettamente a una parte di tessuti e di organi. Effettuare, dunque, degli sciacqui della bocca significa purificare in qualche modo anche tutto il resto del corpo. L’olio di cocco, infatti, sembra catturare tossine e batteri presenti nel cavo orale disinfettandolo ed evitando alitosi, antiestetici denti ingialliti e fastidiose carie.

Come l’olio di cocco aiuta denti e gengive

Entrando più nel particolare possiamo dire che l’utilizzo dell’olio di cocco nel cavo orale può portare svariati benefici. I più importanti sono i seguenti:
Alitosi: combatte l’alitosi migliorando l’alito grazie alla facoltà che possiede di uccidere i batteri nocivi.
Carie: grazie alle sue proprietà antibatteriche dovute alla presenza di acido laurico, l’olio di cocco svolge un’ottima funzione nelle prevenzione dell’insorgere delle carie.
Gengivite e placca: se usato costantemente riduce la formazione della placca ed evita l’infiammazione delle gengive. Può essere utilizzato in maniera proficua anche nel caso in cui le tue gengive siano sanguinanti.
Effetto sbiancante: l’olio di cocco è un’ottima alternativa agli sbiancanti chimici in quanto, come prodotto naturale, mantiene i denti splendenti e bianchi senza il rischio di effetti collaterali. Grazie a un trattamento costante potrai essere fiero di sfoderare il tuo sorriso.

Usare l’olio di cocco per la pulizia dei denti

 

Se decidi di utilizzare l’olio di cocco per la pulizia del cavo orale devi tenere presente innanzitutto una cosa: la qualità del prodotto. È, infatti, fondamentale che l’olio di cocco sia puro, biologico e spremuto a freddo. In commercio ne sono presenti diversi per cui è necessario scegliere accuratamente. Che il prodotto possa contare su queste caratteristiche è importantissimo perché sarà necessario prendere un cucchiaio di olio e lasciarlo sciogliere in bocca. Nella sua forma originale, infatti, l’olio di cocco si trova allo stato solido e sarà, quindi, necessario passarlo su denti e gengive, facendo continui sciacqui e ripetendo l’operazione per circa 15-20 minuti senza mai risciacquare. Successivamente bisogna eliminare il tutto avendo cura di non buttare i residui nel lavandino per evitare di ostruirlo; dopo questo passaggio bisogna provvedere a risciacquare accuratamente la bocca. Per ottenere un buon risultato sarebbe opportuno svolgere questa pratica tutti giorni, ma se non ti manca il tempo è consigliabile ripetere l’operazione almeno un paio di volte a settimana. Questa procedura risulta più efficace se effettuata al mattino continuando poi con il normale del lavaggio dei denti. Volendo puoi anche preparare da solo un dentifricio che abbia come ingrediente prevalente l’olio di cocco. Sarà naturale ed estremamente efficace.

Come sbiancare i denti con l’olio di cocco

L’olio di cocco per sbiancare i denti può essere utilizzato sia da solo che con l’aggiunta di altri prodotti. Puoi farlo facilmente in casa: una volta fatto sciogliere l’olio di cocco è bene trasferire il prodotto in un contenitore ermetico ed adeguato allo scopo. Va tenuto in frigo per farlo solidificare ed estratto poco prima di usarlo per fargli ottenere una consistenza più adeguata, quella, cioè, che consenta di poterlo stendere sullo spazzolino ed effettuare il normale lavaggio dei denti con le consuete operazioni che lo caratterizzano. Se vuoi potenziare l’effetto sbiancante, è opportuno aggiungere, all’olio di cocco, del bicarbonato. Per ottenere l’effetto desiderato ne basta davvero poco anche perché così si evita il danneggiamento dello smalto. All’olio di cocco, dunque, è necessario aggiungere un po’ di bicarbonato e qualche goccia dell’olio essenziale che più si preferisce per ottenere anche un bell’alito profumato oltre che denti sani e bianchissimi. Dopo aver mescolato il tutto si lascia solidificare e se ne utilizza un cucchiaino al lavaggio dei denti.

Conclusioni

Come hai potuto vedere l’olio di cocco è un prodotto naturale che può essere utilizzato in svariati contesti. Grazie alle sue molteplici caratteristiche, il prodotto porta con sè moltissimi benefici che lo rendono adattabile a diversi contesti e utile a soddisfare le esigenze più disparate. La facile reperibilità e il costo contenuto rendono l’olio di cocco un prodotto che non ha rivali nel rapporto qualità prezzo. Cosa aspetti a farne una tua piccola scorta personale? In questa maniera potrai provare sulla tua pelle tutti quegli effetti benefici sulla salute dei tuoi denti che rendono unico l’olio di cocco.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Chiama Ora

Utilizziamo i cookies per migliorare la navigazione degli utenti. Per questa ragione ricorriamo ai cookies (propri o terzi).
Continuare la navigazione, comporta l'accettazione dell'uso degli stessi da parte degli utenti.